COSA VIENE INTESO COME PERTINENZA DI UN IMMOBILE?

Se si decide di vendere un immobile, spesso viene messa in vendita anche una serie di beni, separati dall’immobile, come cantine, capanni degli attrezzi, box e posti auto. Si tratta delle pertinenze dell’abitazione. Esse fanno parte dell’immobile, ne aumentano il valore e migliorano la qualità della vita. Ma cosa sono precisamente?

In questo articolo proveremo così a rispondere alle seguenti 4 domande:

1. Cosa sono?
2. Quali beni possono essere pertinenze immobiliari?
3. Cos’è il vincolo pertinenziale?
4. Qual’è la normativa IMU riguardante le pertinenze?

1. COSA SONO LE PERTINENZE DI UN IMMOBILE?

Le pertinenze nell’art. 817 del Codice Civile vengono definite come “le cose destinate in modo durevole a servizio o ad ornamento di un’altra cosa”. Si considerano pertinenze della casa per esempio le cantine, i box auto, le soffitte. In parole più semplici, le pertinenze sono degli averi funzionali o decorativi nei confronti di un secondo bene (in questo caso un bene immobile) con il quale sono collegati.

2. QUALI BENI POSSONO ESSERE PERTINENZE IMMOBILIARI?

Al catasto le pertinenze immobiliari fanno parte del gruppo C, più precisamente dele sottocategorie C/2, C/6 e C/7. Gli immobili che vengono categorizzati come C/2 sono i magazzini e altri tipi di locali di deposito, come ad esempio le cantine e i solai. Nella categoria C/6 vengono raggruppate le stalle, le scuderie, rimesse ed autorimesse. Possono essere pertinenziali anche le tettoie chiuse ed aperte, appartenenti al gruppo C/7.

3. COS’E’ IL VINCOLO PERTINENZIALE?

Il vincolo pertinenziale è il rapporto che lega la pertinenza al bene principale. Questo collegamento nasce quando c’è un motivo oggettivo per il quale una cosa sia funzionale all’altra e quando il proprietario o chi ne fa uso determina tale legame. Questo rapporto tra i beni è economico-funzionale, dunque non è necessario che essi siano materialmente congiunti.

4. QUAL’E’ LA NORMATIVA IMU RIGUARDANTE LE PERTINENZE?

La normativa determina che può essere esente dal pagamento dell’IMU una pertinenza dell’abitazione principale per ogni categoria catastale, tra cui C/2, C/6 e C/7, come meglio specificato nel paragrafo precedente. Le pertinenze immobiliari che possono avvalersi dell’agevolazione possono dunque essere massimo 3.

 

Potrebbe interessarti anche:

Quanto vale la mia casa?