LA PROVVIGIONE DELL’AGENZIA IMMOBILIARE: COS’E’ E QUANDO E’ DOVUTA

Vorresti vendere o comprare casa ed essere sicuro di non incorrere in errori?

Puoi affidare l’incarico a un’agenzia immobiliare, in modo tale che gestisca per te tutte le fasi della compravendita, dal controllo della documentazione alla ricerca del cliente, dandoti un supporto professionale. Questo servizio ha ovviamente un costo. Scopriamo nel seguente articolo come si calcola la provvigione dovuta all’agente immobiliare e chi deve saldarla in caso di vendita.

COS’E’ LA PROVVIGIONE?

La provvigione è il compenso una tantum che viene corrisposto all’agenzia per l’attività di intermediazione immobiliare, nel momento in cui ha favorito la conclusione di una trattativa.

A QUANTO AMMONTA?

La provvigione può essere convenuta in misura fissa o definita in percentuale in base al prezzo di vendita dell’immobile. All’importo va sommata l’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) vigente. Nel 2022 ammonta al 22%.

In realtà, non esistono delle tabelle vere e proprie che definiscono l’ammontare della provvigione all’agenzia immobiliare. Questa può variare da zona a zona, ma, tendenzialmente, la provvigione dovuta dal venditore oscilla tra il 3% e il 4% + IVA. Nelle grandi città o in zone particolarmente richieste questa può superare anche il 5%.

Esempio di calcolo:

L’immobile viene venduto a 100.000 €. La provvigione dell’acquirente ammonta al 4% sul prezzo di vendita definito + IVA 22%. La quota sarebbe dunque di 4.000 € + IVA 22%, ossia 4.000 € + 880 €, per un totale di 4.880 €.

QUANDO E’ DOVUTA?

Il compenso viene corrisposto all’agenzia immobiliare nel momento in cui ha favorito la conclusione di una trattativa, ad esempio alla firma per accettazione da parte del venditore della proposta di acquisto o se presenti all’avveramento delle clausole sospensive, come la clausola sospensiva per la richiesta del mutuo. Proprio per questo motivo molte agenzie immobiliari richiedono il compenso in questa fase, avvalendosi del fatto che una proposta accettata è di fatto un preliminare di compravendita.

CHI PAGA LA COMMISSIONE?

L’articolo n. 1755 del Codice Civile prevede che entrambe le parti della compravendita debbano pagare le provvigioni all’agente immobiliare, a meno che non siano stati presi accordi differenti che escludano uno dei due contraenti dal versamento della commissione nella quota di sua competenza.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Vendere un immobile: quali documenti servono?

Caparra cofirmataria nella compravendita di una casa: a cosa serve?